Area Riservata

Focus, Legge di bilancio 2018

La Legge di bilancio 2018 torna a dedicarsi alle assunzioni a tempo indeterminato mediante la reintroduzione dell’esonero contributivo finalizzato, da un lato, ad incentivare stabilmente l’occupazione giovanile e, dall’altro, a favorire l’ingresso nel mondo del lavoro nel Mezzogiorno.
Gli altri interventi si concentrano nuovamente su due temi da sempre oggetto di attenzione, ammortizzatori sociali e pensioni. Gli obiettivi sono chiari: offrire strumenti di tutela ai lavoratori di imprese in crisi, estendere la concessione della CIGS e della mobilità in particolari situazioni di riorganizzazione o crisi aziendale, incidere sugli istituti di APE e RITA nell’ottica di ampliare la platea dei potenziali destinatari.

Focus, il contratto di apprendistato

L’apprendistato, nonostante negli ultimi anni sia stato oggetto di numerosi interventi legislativi, rimane un contratto di lavoro a tempo indeterminato a causa mista finalizzato alla formazione e all’occupazione dei giovani, nel quale l’apprendimento di un mestiere o il conseguimento di un titolo di studio è l’obiettivo perseguito mediante l’esecuzione della prestazione lavorativa.
La normativa è oggi integralmente racchiusa nel capo V del D.Lgs. nr. 81/2015: il focus ne ripercorre gli elementi caratterizzanti, con particolare riferimento all’apprendistato professionalizzante.

Focus, controlli a distanza

La continua evoluzione tecnologica unita ad una sempre maggiore diffusione di strumenti informatici nella vita quotidiana e lavorativa ha determinato la necessità di adeguare la normativa in materia di controlli a distanza alle nuove esigenze di tutela scaturenti principalmente dal crescente utilizzo di tali dispositivi nell’ambito dei processi produttivi e nelle organizzazioni aziendali.
Il focus, partendo dalla nozione di controllo a distanza, si propone di analizzare le limitazioni che il potere di controllo datoriale incontra nella tutela della privacy soffermandosi, al contempo, sulle conseguenze che possono derivare da un utilizzo improprio o illecito degli strumenti informatici.